Gennaio 20, 2022

Articoli

  • PATRIZIA RINALDI con “Blanca e le niñas viejas” (Edizioni E/O) in radio a Letteratitudine

    PATRIZIA RINALDI con “Blanca e le niñas viejas” (Edizioni E/O), ospite del programma radiofonico Letteratitudine trasmesso su RADIO POLIS (la radio delle buone notizie)

    In streaming e in podcast su RADIO POLIS

    trasmissione curata e condotta da: Massimo Maugeri

    regia, postproduzione e consulenza musicale: Federico Marin

    * * *

    PER ASCOLTARE LA PUNTATA CLICCA QUI

    * * *

    Ospite della puntata: la scrittrice Patrizia Rinaldi.
    Con Patrizia Rinaldi abbiamo discusso del suo nuovo romanzo intitolato “Blanca e le niñas viejas” (Edizioni E/O).
    Dal personaggio “Blanca” è tratta la fortunata serie TV prodotta da Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction (con l’autrice abbiamo discusso anche di questo).

    Ne approfittiamo per segnalare il nostro speciale dedicato alla serie Tv “Blanca”.

    * * *

    La scheda del libro: “Blanca e le niñas viejas” di Patrizia Rinaldi (Edizioni E/O)

    Una nuova indagine per la protagonista della serie Blanca, da cui è tratta la serie TV prodotta da Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction.
    Per indagare sull’omicidio di due maestre di tango, Blanca deve entrare nel mondo delle sale di tango, di milonghe e di intrighi. Per imparare i passi, Blanca dovrà provare a fidarsi. È una sfida difficile per lei, che nel buio ha imparato a contare soltanto sui suoi passi.

    Blanca indaga sull’assassinio feroce di due maestre di tango in là con gli anni, dalla bellezza tenace. Nel tango argentino di scuola storica, le ballerine mature sono le più volute, perché la carica sensuale dei passi si precisa negli anni. Perciò la lezione del tango sconfigge i canoni estetici dominanti: la bellezza non si sciupa, ma si perfeziona col tempo.
    Durante la vita delle due maestre la senilità non ha rispettato l’ordine del farsi da parte, di perdere lentamente il corpo, della fine prima della morte. Un uomo giovane viene da lontano per ammazzare l’amore; un’insegnante di periferia cerca di aiutare una bambina che non vuole essere salvata; il desiderio di Liguori per Blanca si accende di voglie nuove e di nuovi sospetti.
    Blanca si appassiona al passato delle due donne uccise, grazie al racconto di un’amica delle vittime, Gabriella. Gabriella le suggerisce che, per venire a capo dell’enigma, deve entrare nel mondo delle sale di tango, di milonghe e di intrighi.

    * * *

    trasmissione curata e condotta da: Massimo Maugeri

    regia, post produzione e consulenza musicale: Federico Marin

    PER ASCOLTARE LA PUNTATA CLICCA QUI

    (altro…)

  • LetteratitudineNews: dal 13 al 19 gennaio 2022

    letteratitudinenews(libri, fatti ed eventi)

    dal 13 al 19 gennaio 2022 (clicca sui link per aprire le pagine)

    * * *

    LE STANZE BUIE di Francesca Diotallevi (Neri Pozza) – recensione

    L’ULTIMA NOTTE DI RAUL GARDINI di Gianluca Barbera (Chiarelettere): incontro con l’autore

    CLASSIFICA: dal 10 al 16 gennaio – questa settimana segnaliamo “Le ossa parlano” di Antonio Manzini (Sellerio)

    LADY CONSTANCE LLOYD. L’IMPORTANZA DI CHIAMARSI WILDE di Laura Guglielmi (Morellini) – incontro con l’autrice

    IL PREZZO DEL FUTURO di Alan Friedman – ad aprile per La nave di Teseo (anticipazione)

    PREMIO NONINO 2022

    NEBBIAGIALLA SUZZARA NOIR FESTIVAL 2022

    C’È UNA RAGAZZA CHE COME ME di Gabriella Belloni

    ROVINE di Gabriele Tinti (Libri Scheiwiller) – poesia

    IL GIRO DEL CUORE IN 365 GIORNI di Francesca Pachetti

    I SEI FINALISTI DEL PREMIO WONDY 2022: Carmen Barbieri, Valentina D’Urbano, Simona Lo Iacono, Francesca Mannocchi, Paolo Milone, Giampiero Rigosi

     

    * * *

    © Letteratitudine – www.letteratitudine.it

    (altro…)

  • UN NUOVO GIORNO DI LETTURE…

    Buona giornata, care lettrici e cari lettori di Letteratitudine!

    Oggi, giovedì 20 gennaio 2022, vi invitamo a questo giro di letture tra le nostre News…

     * * *

     

     

    “IL PREZZO DEL FUTURO. Perché l’Italia rischia di sprecare l’occasione del secolo” di Alan Friedman (La nave di Teseo)

    Ad aprile uscirà il nuovo libro di Alan Friedman e lo pubblicherà La nave di Teseo (è il primo di tre libri che il giornalista e saggista statunitense pubblicherà con la casa editrice diretta da Elisabetta Sgarbi). Il titolo è emblematico: “Il prezzo del futuro“.

    Il sottotitolo è ancora più schietto: “Perché l’Italia rischia di sprecare l’occasione del secolo”.

    Oltre un anno di lavoro, interviste ai massimi esponenti della politica e della economia nazionale e internazionale, confluiscono in un racconto diretto, caustico, senza sconti sui rischi che corre l’Italia, vittima della costante tentazione di lasciare le cose come stanno.

    Ulteriori informazioni, cliccando qui.

     

     

    “Le stanze buie” di Francesca Diotallevi (Neri Pozza): recensione

    Simona Lo Iacono recensisce per Letteratitudine il nuovo romanzo di Francesca Diotallevi intitolato “Le stanze buie” (Neri Pozza)… e lo definisce come “un inno alla letteratura che risana le zone d’ombra, che illumina con la forza di una trasfigurazione e che divampa tagliando l’oscurità delle stanze e dei meandri del cuore umano”.

    La recensione è disponibile su LetteratitudineNews.

     

     

    "L'ultima notte di Raul Gardini" di Gianluca Barbera“L’ultima notte di Raul Gardini” di Gianluca Barbera (Chiarelettere): incontro con l’autore e un brano estratto dal romanzo

    È uscito ieri questo nuovo romanzo di Gianluca Barbera. È stato opzionato dalla casa di produzione Mompracem (Manetti Bros., Carlo Macchitella, Beta Film) per la trasposizione in una serie televisiva. «Da sempre volevo scrivere di Raul Gardini», ha raccontato l’autore a Letteratitudine. «È un personaggio epico, tragico: materia perfetta per uno scrittore.
    Mi sono documentato, ho letto tutto quello che ho trovato, non solo su di lui ma anche sulle famiglie Gardini e Ferruzzi».

    Per saperne di più, cliccate qui…

     

     

    Classifica dei più venduti: settimana dal 3 al 9 gennaio 2022

    “Annientare” di Michel Houellebecq (La nave di Teseo – Traduzione di Milena Zemira Ciccimarra), balza in vetta alla classifica a pochi giorni dalla sua uscita

    C’è stata molta attesa per l’arrivo del nuovo romanzo di Michel Houellebecq, uscito in contemporanea con l’edizione francese. In Italia lo pubblica La Nave di Teseo.  Il titolo è Annientare.
    “Un romanzo fluviale”, ha detto Elisabetta Sgarbi (publisher de La nave di Teseo), “una architettura narrativa con personaggi indimenticabili, forse il romanzo più potente di Michel Houellebecq. Tra tutti i personaggi, c’è una donna, Prudence, immaginata nella copertina della edizione italiana, fonte di luce e ultima resistenza, nella vita del protagonista maschile, Paul.”.

    Per saperne di più, cliccate qui…

     

     

    Verso il paradiso - Hanya Yanagihara - copertina“Verso il paradiso” di Hanya Yanagihara (Feltrinelli – traduzione di Francesco Pacifico)

    Esce domani, 13 gennaio, per Feltrinelli, “Verso il paradiso“, romanzo di Hanya Yanagihara (traduzione di Francesco Pacifico), mentre è ancora nella classifica dei libri più venduti un altro romanzo di Yanagihara, “Una vita come tante” (edito da Sellerio).

    Viene presentato come un romanzo audace e brillante che abbraccia tre secoli e tre diverse versioni della storia americana. Un racconto di amanti, di famiglia, di perdita e dell’inafferrabile promessa dell’utopia.

    Di questo libro Michael Cunningham ha scritto: «”Verso il paradiso” è un romanzo trascendente e visionario, di una profondità e una portata sbalorditive. Un romanzo così stratificato, così ricco, così rilevante, così pieno di gioie e terrori su quel puro mistero che è la vita umana, non è solo raro, è rivoluzionario». Per Edmund White, invece, «Verso il paradiso” di Hanya Yanagihara è bello come “Guerra e pace”».

    La nostra anticipazione è qui…

     

     

    “Il grande libro del vintage” di Sabina Minardi (Il Saggiatore)

    Segnaliamo, su LetteratitudineNews, questa bella intervista di Massimo Maugeri a Sabina Minardi autrice di “Il grande libro del vintage“, pubblicato da Il Saggiatore.

    Un vero e proprio viaggio nel passato che diventa presente grazie a un “magico” legame tra nostalgia e qualità, tra voglia di preservare e desiderio di guardare al futuro facendoci accompagnare da vere e proprie pietre miliari della nostra esistenza.

    La trovate cliccando qui

     

    (altro…)

  • PUGNALI NERI – la prefazione di Gino Strada del graphic novel di Mario Spallino, Raul Pantaleo e Marta Gerardi

    Nell’ambito della rubrica Graphic Novel e Fumetti di Letteratitudine, pubblichiamo la prefazione firmata da Gino Strada del graphic novel “Pugnali Neri. Aenigma, il saltimbanco che beffò il fascismo” di Mario Spallino, Raul Pantaleo e Marta Gerardi (Becco Giallo), realizzata con il patrocinio di ANPI 7 Martiri Venezia. A seguire, le prime tavole del volume

    * * *

    RESISTERE PER UN FUTURO PIÙ UMANO

    di Gino Strada

    Prendi un professore di solidi principi, una donna coraggiosa, un ragazzo fuori dagli schemi, uomini violenti senza scrupoli.
    Mettici la Roma del 1938 – o un’altra città – fughe, pestaggi, minacce. È la storia raccontata in questo libro, ma potrebbe essere una delle tante che ci sono state raccontate da chi ha vissuto il periodo orribile del fascismo. Storie grandi e piccole: quelle epiche di chi ha lasciato tutto per andare in montagna o ha messo in salvo chi veniva perseguitato, e quelle più domestiche di chi ha rifiutato di mettere ai figli la divisa da balilla o di alzare il braccio al passaggio del dignitario locale. Sono tutte storie di resistenza, e quindi straordinarie.
    Una filosofa scriveva quanto è banale arrivare a compiere il male. Ecco, io credo che il male sia un comportamento incredibilmente automatico per alcuni, ma che, spesso, sia una scelta.
    C’è sempre un momento in cui – prima che tra il fascismo e la democrazia – possiamo scegliere tra la sopraffazione e la solidarietà, tra fare qualcosa o stare a guardare. (altro…)

  • ANTONELLA CILENTO con “La caffettiera di carta” (Bompiani) in radio a Letteratitudine

    ANTONELLA CILENTO con “La caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa” (Bompiani), ospite del programma radiofonico Letteratitudine trasmesso su RADIO POLIS (la radio delle buone notizie)

    In streaming e in podcast su RADIO POLIS

    trasmissione curata e condotta da: Massimo Maugeri

    regia, postproduzione e consulenza musicale: Federico Marin

    * * *

    PER ASCOLTARE LA PUNTATA CLICCA QUI

    * * *

    Ospite della puntata: la scrittrice e docente di scrittura creativa Antonella Cilento.
    Con Antonella Cilento abbiamo discusso del suo nuovo libro intitolato “La caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa” (Bompiani).

    Nel corso della puntata abbiamo discusso dei laboratori di scrittura di “Lalineascritta” e del progetto “Strane Coppie”.

    * * *

    Antonella Cilento - La caffettiera di cartaLa scheda del libro: “La caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa” (Bompiani)

    “Chi siamo veramente? Il nostro destino è deciso da una frase che abbiamo udito nell’infanzia? Chi c’è dietro la maschera che ognuno di noi indossa a volte inconsapevolmente per tutta la vita?” Ciascuno di noi è una storia, anzi il frutto dell’intrecciarsi di moltissime storie. Imparare a pensarle, capirle, raccontarle ci rende migliori e allunga la vita, gli scienziati ne sono certi. Ma per raccontare bene una storia, qualunque essa sia, bisogna dominare strumenti delicatissimi e sfuggenti, forse magici: la memoria e l’invenzione, il tempo, lo spazio, la voce, la punteggiatura, lo stile… Da trent’anni Antonella Cilento dedica la sua vita alla scrittura. Queste pagine – frutto della sua esperienza di autrice, insegnante e maieuta – sono un caleidoscopico manuale di lettura e di scrittura e un canto d’amore per la letteratura, nella convinzione che essa abbia a che fare “con tutto quel che di ingovernabile e inaccettabile è in noi, e l’unica cosa che dobbiamo imparare a governare è la tecnica con cui la parola si esalta”.

     * * *

    Antonella Cilento (Napoli, 1970) nel 1993 ha creato Lalineascritta Laboratori di Scrittura (www.lalineascritta.it), uno dei primi laboratori a proporre in Italia l’insegnamento della scrittura creativa. Dal 2019 ha ideato e coordina il primo Master di scrittura ed editoria del Sud Italia, SEMA, in partnership con l’Università Suor Orsola Benincasa. Dal 2007 dirige la rassegna di letteratura internazionale “Strane Coppie”. Tra le sue opere, tradotte in numerosi paesi, ricordiamo Asino chi legge (Guanda, 2010), Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori, 2014, finalista al Premio Strega e vincitore del Premio Boccaccio), Bestiario napoletano (Laterza, 2015), Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018) e Non leggerai (Giunti, 2019). Ha scritto per il teatro, la radio e attualmente collabora con la Repubblica – Napoli.

    * * *

    trasmissione curata e condotta da: Massimo Maugeri

    regia, post produzione e consulenza musicale: Federico Marin

    PER ASCOLTARE LA PUNTATA CLICCA QUI

    (altro…)

  • LetteratitudineNews: dal 01 al 12 gennaio 2022

    letteratitudinenews(libri, fatti ed eventi)

    dal 01 al 12 gennaio 2022 (clicca sui link per aprire le pagine)

    * * *

    CLASSIFICA: dal 3 al 9 gennaio – questa settimana segnaliamo “Annientare” di Michel Houellebecq (La nave di Teseo)

    VERSO IL PARADISO di Hanya Yanagihara (Feltrinelli): anticipazione

    IL SERPENTE MAIUSCOLO di Pierre Lemaitre (Mondadori): anticipazione

    IL GRANDE LIBRO DEL VINTAGE di Sabina Minardi (Il Saggiatore) – intervista

    CLASSIFICA: dal 27 dicembre al 2 gennaio – questa settimana segnaliamo “La casa senza ricordi” di Donato Carrisi (Longanesi)

    ADDIO A VITALIANO TREVISAN

    PENSIERO VIOLA di Leonardo Lodato e Viola Nocenzi

    FILOSOFI IN LIBERTÀ di Umberto Eco (La nave di Teseo) – un estratto

    VOCE FEMMINILE E POTERE DELLA SCRITTURA NELLA LETTERATURA MIGRANTE

    ADDIO A GIANNI CELATI

    CLASSIFICA: dal 20 al 26 dicembre – questa settimana segnaliamo “Una vita come tante” di Hanya Yanagihara (Sellerio)

    BUON 2022 DA LETTERATITUDINE

    * * *

    © Letteratitudine – www.letteratitudine.it

    (altro…)

  • GOLDEN GLOBE 2022: i vincitori

    In questa nuova puntata di Letteratitudine Cinema diamo spazio ai risultati dell’edizione 2022 dei prestigiosi Golden Globe Awards

    https://64.media.tumblr.com/776197f780b79c394ee22ede324a3dfc/21e41c2917ad51f4-21/s1280x1920/bbfacec9d8b3236f4b0ea4d36faec7d34c3f6c5d.jpg

    * * *

    Edizione in sordina, quella dei Golden Globe 2022. E non tanto per via del Covid, quanto piuttosto per le polemiche interne al premio. Segnaliamo intanto la grande delusione per l’Italia: il nuovo film di Paolo Sorrentino, “È stata la mano di Dio”, candidato nella sezione Miglior film in lingua straniera non ha vinto. Come miglior film straniero è stato premiato “Drive My Car” (Doraibu mai kā), regia di Ryūsuke Hamaguchi (Giappone).
    Come Miglior film è stato premiato “Il potere del cane” (The Power of the Dog), di Jane Campion (che ha vinto anche la sezione Miglior regia).
    Steven Spielberg vince la sezione Miglior film commedia o musicale con il suo “West Side Story“.
    Il Migliore attore in un film drammatico è Will Smith per la sua interpretazione in “Una famiglia vincente – King Richard”. La Migliore attrice in un film drammatico è Nicole Kidman, per il suo ruolo in “A proposito dei Ricardo”.
    Come Miglior film d’animazione vince “Encanto“, regia di Jared Bush e Byron Howard.
    Succession” vince la sezione Miglior serie drammatica.
    Tra i nomi celebri del cinema internazionale segnaliamo anche quelli di Michael Keaton (vincitore della sezione Migliore attore in una miniserie o film televisivo per la sua interpretazione in “Dopesick – Dichiarazione di dipendenza”) e di Kate Winslet (vincitrice della sezione Migliore attrice in una miniserie o film televisivo per il suo ruolo in “Omicidio a Easttown”.
    Di seguito, l’elenco dei Premi dei Golden Globe 2022. I vincitori di ogni sezione sono indicati in testa e evidenziati in grassetto.
    In chiusura: una galleria di immagini legate ai Golden Globe 2022. (altro…)

  • LETTERA DALLA BEFANA

    Salve a tutti. Sono la Befana e ringrazio Massimo Maugeri per lo spazio ricorrente che ogni anno mi concede sul suo blog.

    Vorrei parlare un po’ di me e poi “chiedervi” qualcosa.

    Vuoi conoscere la vera storia della Befana e i Re Magi?Forse non lo sapete, ma c’è chi dice che la mia sia una figura del folklore di alcune parti dell’Italia centrale, diffusasi anche in altre regioni. Il mio nome deriva dalla parola epifania, alla quale festività religiosa sono collegata. Appartengo dunque alle figure folkloristiche, dispensatrici di doni, legate alle festività natalizie.

    Come certamente saprete, faccio visita ai bambini la notte precedente l’epifania per riempire le calze, appositamente lasciate appese in quella notte. A chi è buono elargisco caramelle e cioccolatini, gli altri li riempio di carbone.

    Vi racconto una storia. (altro…)

  • 90 ANNI DALLA NASCITA DI UMBERTO ECO

    Domani, 5 gennaio 2022, ricorreranno i 90 anni dalla nascita di Umberto Eco

    Per l’occasione La nave di Teseo pubblica, in nuova edizione, il volume Filosofi in libertà.
    E domattina 5 gennaio, su LetteratitudineNews, avremo il piacere di far assaggiare il libro in questione ai nostri lettori proponendo, intanto, una nota dello stesso Umberto Eco, datata 5 gennaio 1992, in cui il celebre semiologo, filosofo, scrittore, traduttore, accademico, bibliofilo e medievista italiano (nato ad Alessandria il 5 gennaio 1932, scomparso a Milano il 19 febbraio 2016) spiega come nasce questo libro; inoltre mostreremo una delle sue “vignette filosofiche” che arricchiscono il testo, insieme all’incipit della filastrocca su “I presocratici”. Perché questo volume è soprattutto un divertente e godibilissimo concentrato di storia della filosofia in versi.
    C’è da dire, inoltre, che questa nuova edizione è integrata dalla sezione “Scrittori in libertà”, dedicata a Proust, Joyce e Thomas Mann, tra i prediletti dell’autore.

    Invitiamo contestualmente i nostri lettori e visitare la nostra pagina dedicata a Umberto Eco in occasione della sua scomparsa e la “intervista impossibile” allo stesso Eco realizzata da Massimo Maugeri in occasione della pubblicazione del volume “Pape Satàn Aleppe. Cronache di una società liquida” uscito subito dopo la morte dell’autore (volume che coincise con l’esordio editoriale de La nave di Teseo).

     * * *

    Aggiorniamo il post pubblicando il servizio commemorativo dedicato a Umberto Eco andato in onda sul Tg1 delle 20 (del 5 gennaio 2020) con l’intervento di Elisabetta Sgarbi

    (altro…)

  • RICORDANDO BIANCA GARAVELLI

    Dedichiamo questa pagina alla scrittrice, saggista e critica letteraria Bianca Garavelli scomparsa il 29 dicembre 2021. I funerali si svolgeranno a Vigevano lunedì 3 gennaio 2022

    Di seguito, approfondimenti sui tre tra i più recenti volumi pubblicati da Bianca Garavelli (con il coinvolgimento dell’autrice): intervista radiofonica su “Dante. Così lontano, così vicino” (Giunti, 2021); incontro con l’autrice sul romanzo “Il dono della tigre” (Giuliano Ladolfi Editore, 2020); intervista sul romanzo “Le terzine perute di Dante” (Baldini & Castoldi). Consigliamo la lettura di questo articolo pubblicato su Avvenire (in seguito alla notizia della scomparsa della scrittrice)

    * * *

    Bianca Garavelli (Vigevano, 23 agosto 1958 – Vigevano, 29 dicembre 2021) è stata una scrittrice e critica letteraria italiana.

    Addio alla scrittrice e dantista Bianca GaravelliBianca Garavelli, nata a Vigevano, è stata narratrice e dantista. È stata allieva di Maria Corti all’Università di Pavia e dottore di ricerca presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, nonché membro associato di ricerca del Centro Internazionale di Studi Sirio Giannini di Seravezza (Lucca). Critico letterario del quotidiano “Avvenire”, ha divulgato l’opera di Dante attraverso conferenze e lezioni spettacolo. È stata autrice di romanzi e libri di racconti con atmosfere di tensione, gotiche e noir, tra cui “Il mistero di Gatta” Bianca (Laterza 2000), “Beatrice” (Moretti & Vitali 2002), “L’oscurità degli angeli” (Ladolfi 2013; Premio Città di Fabriano 2013), “Il passo della dea” (Emma Books 2014), “Il dono della tigre” (Ladolfi 2020), “Le terzine perdute di Dante” (Rizzoli BUR 2015, seconda edizione 2021; Premio Prata 2016). Per i Grandi Classici BUR ha curato le introduzioni e i commenti all’Inferno (2015) e al Purgatorio (2021). Dal 2012 è stata direttore artistico del Premio Letterario “La Provincia in giallo” organizzato dal Rotary Club Cairoli, dedicato a romanzi e racconti di genere giallo-noir ambientati nella provincia italiana. (altro…)